IL PROGETTO


"Phi - Quando un Numero diventa Scienza,

 

quando la Scienza diventa Arte"

 

Il progetto espositivo itinerante è strutturato attraverso una mostra di opere geometriche astratte ispirate agli elementi naturali (terra, acqua, aria, fuoco) in correlazione con la matematica, attraverso la successione numerica di Fibonacci e la sezione aurea (Phi). L'iniziativa artistica e culturale è associata ad una azione divulgativa attraverso pannelli espositivi e supporti multimediali, che esplicano il rapporto tra arte, natura, matematica, scienza e storia. La mostra diviene quindi un momento di confronto e di dialogo con il pubblico, attraverso dibattiti e approfondimenti. 

 

"La Natura è un libro scritto in caratteri matematici."

 

"La matematica è l'alfabeto nel quale Dio ha scritto l'Universo." 

 

[Galileo Galilei]

 


 

LA RICERCA STILISTICA:

 

La successione di Fibonacci viene rappresentata come pattern di righe consecutive, di valore geometrico equivalente al valore dei numeri della sequenza.

Una riga dorata divide il quadro secondo la sezione aurea, per sottolineare l'interconnessione nascosta presente tra le due entità matematiche. L'aggiunta di un ulteriore 'dripping' definito come intersezioni di curve incrociate, vuole evidenziare l'interconnessione in natura di tutte le cose e tutti i fenomeni. Essendo Phi presente costantemente in natura ( definito come l'impronta genetica di Dio nella Creazione), così come appunto i numeri di Fibonacci, la rappresentazione grafica dei numeri della successione vuole essere una visualizzazione similare alla sequenza genetica del DNA, dove da pochi 'mattoni di base' scaturisce l'enorme biodiversità  dell'Universo, la costruzione divina del Cosmo.

 

 

L'ESPOSIZIONE ITINERANTE: